“Preferisco il rumore del mare”

Il Recovery College del Centro di Salute Mentale di Cles

Paola Santo1, Sara Gottardi2

1 Dirigente medico specialista in Psichiatria, responsabile del Centro di Salute Mentale di Cles
2 Tecnico della riabilitazione psichiatrica, referente del Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale di Cles e referente del progetto Recovery college di Cles e Mezzolombardo

Abstract

Ormai la letteratura scientifica sul tema è unanimemente d’accordo nel ritenere che un buon Servizio di Salute Mentale (SSM) debba essere orientato alla recovery. Appare quindi doveroso chiedersi quali siano le azioni che ciascun SSM può mettere in campo per sostenere i percorsi di recovery dei propri utenti. Favorire la nascita di un recovery college all’interno del proprio Servizio è una delle possibilità. Importato dai paesi anglosassoni, il recovery college è un luogo di formazione, condivisione e partecipazione attiva dove le persone esperte di disagio psichico, per professione o per esperienza diretta, diventano studenti del proprio benessere proponendo corsi a tema per auto-formarsi assieme ed aumentare così il livello personale di conoscenza, competenza e consapevolezza. “Preferisco il rumore del mare” è il Recovery College dei Centri di Salute Mentale di Cles e Mezzolombardo. Propone corsi relativi al tema della salute mentale e del benessere psicosociale, la cui peculiarità, oltre al fatto di essere gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza, è quella di essere condotti da “esperti per professione” ed “esperti per esperienza”. Nel marzo 2023 è nato un tavolo di lavoro che ha visto fin da subito la partecipazione attiva di operatori, utenti, familiari, cittadini ed esponenti del mondo dell’associazionismo in un’ottica di co-progettazione e co-produzione. In un paio d’anni circa il progetto è indubbiamente cresciuto sia per quanto riguarda la consapevolezza e la coesione all’interno del gruppo che per la varietà e la qualità dei corsi allestiti. A detta dei partecipanti, il recovery college ha favorito il livello di protagonismo e soddisfazione di tutti e l’avvio di percorsi di recovery personale. Pensando al futuro, l’auspicio è quello di assistere ad un sempre maggiore coinvolgimento da parte di tutto il SSM e della cittadinanza al fine di favorire la nascita di una salute mentale patrimonio della collettività.

Parole chiave: Recovery; Recovery college; Esperto per esperienza; Co-progettazione; Coproduzione.

Santo P; Gottardi S: “Preferisco il rumore del mare”: il Recovery College del Centro di Salute Mentale di Cles. In: Telos, no Q2, pp. 33-42, 2024, ISBN: 978-88-9470784-7. (Tipo: Journal Article | Abstract | Links)

Autori

Articoli correlati