Nutrizione e salute mentale

Evidenze scientifiche tra passato presente e futuro

Antonella Litta1, Marica Ferradina2

1 Dipartimento Salute Mentale, ASL Taranto
2 Dipartimento di Medicina di Precisione e Rigenerativa e Area Jonica, Università di Bari “Aldo Moro”

Abstract

La stretta correlazione tra nutrizione e salute mentale è oggetto di studio da diversi anni. Mentre in passato l’attenzione era rivolta soprattutto all’associazione tra specifici nutrienti e il funzionamento cerebrale, attualmente è indirizzata verso lo studio dell’impatto dello stile alimentare e dei modelli dietetici sulla salute mentale, con particolare attenzione al ruolo dell’asse microbiota-intestino-cervello.
In questo articolo è stata considerata la letteratura presente sull’argomento nella depressione, nel disturbo bipolare e nella schizofrenia. Nell’ultimo decennio, le prove scientifiche a supporto degli interventi dietetici nel disturbo depressivo maggiore sono aumentate. Le analisi indicano un’associazione positiva tra l’adozione di modelli dietetici sani, come la dieta mediterranea, e una riduzione del rischio di depressione maggiore (Firth et al., 2020).
Anche nel disturbo bipolare la nutrizione si rivela di cruciale importanza. Le persone con disturbo bipolare spesso presentano stili di vita disordinati e un’alta incidenza di comorbidità mediche, che possono essere influenzate dalla dieta. Alcuni studi suggeriscono che l’assunzione di acidi grassi omega-3 e altri nutrienti può contribuire a migliorare i sintomi del disturbo bipolare (Gabriel et al., 2023).
Il ruolo dell’asse microbiota-intestino-cervello (MGB) nella schizofrenia è suggerito da studi preclinici e clinici (Cryan et al., 2019).
Un’alimentazione adeguata può essere un importante strumento terapeutico nella gestione dei disturbi psichiatrici, con benefici sia diretti che indiretti sulla salute mentale. Tuttavia, nonostante le prove scientifiche a sostegno di questa relazione, il ruolo della nutrizione nei trattamenti psichiatrici rimane limitata nella pratica clinica. Maggiore consapevolezza e ulteriori ricerche sono necessarie per comprendere il ruolo della dieta nella salute mentale e per sviluppare interventi efficaci basati sulla nutrizione.

Parole chiave: Nutrizione; Microbiota; Salute mentale.

Litta A; Ferrandina M: Nutrizione e salute mentale: evidenze scientifiche tra passato presente e futuro. In: Telos, no Q2, pp. 153-168, 2024, ISBN: 978-88-9470784-7. (Tipo: Journal Article | Abstract | Links)

Autori

Articoli correlati