Il prossimo futuro dei biomarcatori mitocondriali ed “omici” nella psicologia e medicina mentale “3P”

Il prossimo futuro dei biomarcatori mitocondriali ed “omici” nella psicologia e medicina mentale “3P”

Alexander Karabatsiakis1, Gottfied R. S. Treviranus2

1 Ricercatore universitario in psicologia biologica nei dipartimento di Psicologia Clinica delle Università di Innsbruck (Austria) ed Ulm (R.F.T.). Rappresentante E.D.A. Austria
2 Specialista FMH in Psichiatra e Psicoterapia, E.D.A. Svizzera. European Depression Association (EDA), Provaglio d`Iseo (BS).

Abstract

Attualmente la società sta subendo una crescente pressione a cui segue un incremento di richieste di inteventi terapeutici dovuti a problemi psichiatrici precoci dovuti allo stress e a distrubi depressivi nei giovani. Già dal primo incontro con il paziente i medici di medicina generale lottano con la prevenzione, la diagnosi, la resistenza al trattamento e le recidive di questa condizione complessa che diventerà la patologia più frequente nel 2030 (WHO). Si è, inoltre, a conoscenza da molto tempo della sua associazione con altre condizioni organiche così come le patologie immuno-correlate, la “sindrome metabolica”, la sindrome vascolare, le infiammazioni spinali e corporee, le malattie della pelle, le malattie autoimmuni e i tumori. Fortunatamente, i recenti rapidi progressi nella conoscenza di tali processi sistemici e della loro connessione con la depressione hanno dimostrato l’esistenza di complessi cambiamenti all’interno delle composizioni molecolari (a livello di trilioni di mitocondri o all’interno di “zuppe omiche” nei condotti circolatori già da sé spesso portatrici di informazioni).
Attraverso la spettrometria di massa, in particolare, è stato osservato che configurazioni complesse specifiche relative alle funzioni mitocondriali o ai processi proteomici, estrapolati da gocce di siero e/o da campioni di capelli, possono migliorare considerevolmente le risposte del sistema sanitario prima, durante e dopo gli episodi acuti. Tutto ciò avviene attraverso modalità semplici, appropriate e pronte all’uso, coprendo i casi di cura “3P” nella prevenzione, nella previsione e nella medicina personalizzata.

Parole chiave: Depressione; Medicina personalizzata; Mitocondri; Spettrometria proteomica; Biomarcatori.

Karabatsiakis A; Treviranus GRS: Il prossimo futuro dei biomarcatori mitocondriali ed “omici” nella psicologia e medicina mentale “3P”. In: Telos, no Q2, pp. 247-267, 2024, ISBN: 978-88-9470784-7. (Tipo: Journal Article | Abstract | Links)

Autori

Articoli correlati